A sei anni torna a scuola dopo aver sconfitto la leucemia e viene accolto con una sorpresa

Il sorriso felice e un po’ imbarazzo, la camminata veloce stretto nelle spalle tra due ali di folla che lo applaude e lo incoraggia. È stato accolto così, con una standing ovation a sorpresa da parte di tutta la scuola, il piccolo John Oliver Zipay, un bambino americano di sei anni che ha sconfitto la leucemia ed è potuto finalmente tornare sui banchi insieme ai compagni della St. Helen Catholic School di Newbury, in Ohio, Stati Uniti.

Due giorni prima di Natale, il piccolo ha completato l’ultimo ciclo di chemioterapia in ospedale e, terminate le festività, è tornato a scuola tra i suoi compagni, che insieme agli insegnanti, hanno preparato per lui questa sorpresa.

John Oliver, detto J.O., si è ammalato tre anni fa, quando gli è stata diagnosticata una leucemia linfoblastica acuta, un raro tumore del sangue. Da allora è passato attraverso tutto il calvario di cure e terapie necessarie. “Ora sta bene“, ha detto commosso il papà di J.O. intervistato da una tv locale, che ha ricordato però anche tutte le difficoltà che il bambino ha dovuto affrontare, costretto spesso in ospedale per la chemio e poi a riposo, senza la possibilità di giocare o di partecipare con tutti gli altri bambini alle lezioni di educazione fisica, e che lo hanno tenuto lontano da scuola per un periodo ma non dallo studio, come hanno confermato il preside della scuola e gli insegnanti.

Nell’aula magna della scuola è stato poi proiettato un montaggio video per celebrare la battaglia di J.O. contro la leucemia. Ora per lui è come se la vita ricominciasse di nuovo. “Vorresti che tuo figlio potesse crescere, sporcarsi, giocare fuori, divertirsi. Lo abbiamo tenuto in una bolla, ora siamo felici di vederlo così, sperando nel futuro, e di averlo di nuovo con lui”, ha detto la mamma di J.O.

Fonte: Msn.com →
Fonte : Today