Robert Plant: “Sono semplicemente un tifoso del Wolverhampton che cantava Stairway To Heaven”

Dopo la fine della carriera con i Led Zeppelin, sia Jimmy Page che John Paul Jones hanno suonato in diverse altre band. Robert Plant, dal canto suo, ha deciso di sperimentare e ricominciare dal nulla, suonando gratis in piccoli club in Inghilterra; il cantante sa che alcune persone non hanno apprezzato molto o compreso a fondo la sua carriera dopo i Led Zeppelin, e sa anche che molti non hanno considerato il materiale scritto dopo allo stesso livello di quello della sua prima band. 

È proprio per questa situazione che Robert Plant ha sentito l’esigenza di spiegare il suo lavoro post-Led Zeppelin e ha pensato di farlo utilizzando un mezzo moderno che consente di arrivare direttamente al pubblico, ossia un podcast. È dall’anno scorso che il cantante si diletta con Digging Deep, una sorta di documentario a puntate in cui l’artista si racconta e racconta soprattutto la sua musica: non i brani più celebri dei Led Zeppelin, bensì i suoi album solisti o le varie collaborazioni che ha avuto negli anni. 

In una puntata di Digging Deep, Plant ha spiegato che spesso le persone gli chiedono di spiegare alcuni suoi brani o alcune sue scelte musicali, quindi con questo podcast il frontman intende soddisfare tutte le curiosità del suo pubblico. Questi video, tra l’altro, sono divertentissimi perché Robert ama prendersi in giro e anche per questo motivo vale davvero la pena vederli. In una puntata, ad esempio, ha raccontato di come gestisce la fama: “Io sono tante persone diverse… chiedete a un tassista e vi dirà che sono semplicemente un tifoso del Wolverhampton Wanderers che cantava ‘Stairway to Heaven’!”.

I suoi primi dischi solisti, come ad esempio The Principle Of Moments, sono state delle ottime prove per il musicista ma, per sua stessa ammissione, è riuscito davvero a immergersi totalmente nella creazione di un suo album solo con Fate of Nations del 1993: è proprio questo l’argomento del primo episodio di Digging Deep, nel quale Plant spiega le sue scelte a proposito degli strumenti e di come ha gestito i musicisti che lo hanno accompagnato nella registrazione, con particolare attenzione al brano Calling to You. Per chi ha sempre avuto perplessità a proposito del lavoro come solista di Robert Plant, dunque, con questi video può trovare delle risposte e ascoltare anche, direttamente da lui, la storia di un artista che ha certamente scritto una pagina importante della storia del rock.

Fonte : Virgin Radio