Birds of Prey: Margot Robbie parla della struttura non lineare della narrazione

Nel corso di una recente intervista concessa a Variety, Margot Robbie ha parlato del suo prossimo film, Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn, che a febbraio la vedrà fare ritorno nei panni dell’iconico personaggio dei fumetti DC.

In particolare, la Robbie si è soffermata sul processo di creazione della pellicola e del lavoro al fianco della sceneggiatrice Christina Hodson, rivelando come il progetto sia stato concepito attraverso una struttura non convenzionale: “Siamo persone che lavorano allo stesso modo. Abbiamo inserito tantissimi riferimenti ai fumetti che amiamo e ai diversi film che adoriamo – e abbiamo ragionato parecchio sull’idea di non mantenere una struttura lineare canonica, essendo Trainspotting uno dei nostri film preferiti. Abbiamo pensato a film simili, e poi ci siamo concentrati sul nostro, scena per scena, minuto per minuto. Il film avrà una struttura a tre atti ma condotta in maniera più divertente, in modo che tutto quanto risultasse sì divertente ma anche soddisfacente nel suo essere questo bellissimo caos. Quindi l’aspetto non lineare della pellicola è scaturito da questo tipo di conversazioni“.

Non è lineare perché fa avanti e indietro – ha proseguito la Robbie, che ricordiamo essere anche tra le produttrici del film – e poi nel terzo atto acquista linearità. E’ come se fossi all’interno di una corsa e dal terzo atto accade tutto in maniera più o meno cronologica“.

La Robbie è al momento impegnatissima per la stagione dei premi a Hollywood, date le sue candidature ottenute sia per C’era una volta a… Hollywood di Quentin Tarantino che per il più recente Bombshell di Jay Roach (ai prossimi BAFTA ha ottenuto una doppia candidatura come attrice non protagonista).

Su queste pagine potete recuperare l’ultimo spot di Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn, la cui uscita nelle sale italiane è prevista per il 6 febbraio 2020, nonché le dichiarazioni della produttrice in merito alla possibilità di un franchise. Diretto da Cathy Yan, nel cast troveremo anche Mary Elizabeth Winstead, Rosie Perez, Jurnee Smollett-Bell, Ali Wong, Ella Jay Basco e Chris Messina.

Fonte : Everyeye