Antonio Banderas scettico sul suo ritorno in un ipotetico sequel di Desperado

La fama internazionale per Antonio Banderas arrivò a metà degli anni ’90, grazie alla sua partecipazione al film di Robert Rodriguez, Desperado, nel ruolo di El Mariachi nel secondo capitolo della Trilogia del Mariachi, iniziata con El mariachi e conclusa con C’era una volta in Messico. Per i tre film è stato coniato il termine burrito-western.

Robert Rodriguez ha concepito il personaggio di El Mariachi in omaggio al personaggio interpretato da Clint Eastwood in Il buono, il brutto, il cattivo.
Antonio Banderas divenne noto grazie a Desperado, tanto da affiancare Johnny Depp e Salma Hayek nel terzo capitolo, C’era una volta in Messico.
Nel corso degli anni si sono succedute diverse voci su possibili ritorni in film o serie tv. Se tutto ciò dovesse concretizzarsi sarà difficile vedere Banderas coinvolto nel progetto.

“Non so se fare un altro Desperado. Non so se sono troppo vecchio per Desperado” ha dichiarato la star spagnola.
Banderas ha 59 anni e certamente vedere protagonista nuovamente nel ruolo de El Mariachi è piuttosto complicato. Inoltre la trilogia è stata certamente ben accolta ma non ha certamente fatto guadagnare moltissimi soldi, tali da far pensare ad un ritorno del mirino di Hollywood sul franchise.
In ogni caso, dopo il successo di Dolor y Gloria, la carriera di Antonio Banderas pare attraversare una fase molto ricca di progetti, tra cui il nuovo film sul dottor Dolittle con Robert Downey Jr. e un film biografico su Ferruccio Lamborghini.
A novembre l’attore ha spiegato come sono cambiate le sue priorità a questo punto della sua vita e dopo l’infarto subito. Qualche mese fa inoltre Banderas aveva difeso Quentin Tarantino da alcune critiche in seguito all’uscita del suo ultimo film.

Fonte : Everyeye