Ragazzi ubriachi tentano rapina al liceo, scoperti lanciano bottiglia contro gli studenti

In tre, ubriachi e aggressivi. Così una banda di ragazzi si è presentata in un liceo di San Lorenzo. Poi l’escalation, con due tentate rapine ed altrettante aggressioni, prima di un’ultima scorribanda nella zona di Porta Maggiore una volta andati via dall’istituto superiore. 

I fatti hanno preso corpo nella tarda mattinata di martedì 7 gennaio quando i tre amici sono entrati al Liceo delle Scienze Umane Macchiavelli in via dei Sabelli. Già ubriachi, con in mano altre bottiglie di birra, i tre avvicinano il collaboratore scolastico con la scusa di avere bisogno di analgesici per uno di loro. 

Il ‘bidello‘, non essendo studenti del liceo, li invita ad uscire dall’istituto superiore ma dà vita alla reazione dei tre che prima lo spintonano e poi lo rapinano del cellulare. Le grida ed i rumori vengono uditi dagli studenti con alcuni di loro che si affacciano nell’androne al piano terra.

I tre nel frattempo mollano il telefono cellulare rubato al dipendente scolastico e prendono uno zaino di uno studente. Gli animi si scaldando, alcuni liceali riescono a farli desistere dal rapinare lo zaino e riescondo in qualche modo a farli allontanare da scuola. I tre però, non paghi, lanciano una bottiglia di vetro vuota contro i liceali colpendo alla schiena una ragazza. 

I tre escono dal liceo e continuano le loro scorribande sino ad arrivare a Porta Maggiore, dove aggrediscono un ragazzo alla fermata dei mezzi pubblici. I tre si dividono, ma sulle loro tracce ci sono gli agenti delle Volanti e del Commissariato San Lorenzo di polizia con gli agenti che riescono poi a fermare uno dei tre non senza difficoltà, incastrato da due gocce tatuate sotto l’occhio. 

Identificato in un giovane ragazzo romano è stato quindi messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dovrà rispondere di tentata rapina aggravata, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. 

Fonte : Roma Today