Suicide Squad: David Ayer dichiara di aver avuto la possibilità di lavorare al sequel

Dopo aver lavorato a Suicide Squad nel 2016, David Ayer ha avuto la possibilità di tornare nell’universo DC e di occuparsi del sequel. Tuttavia l’occasione è andata perduta e alcuni personaggi del suo film torneranno nella nuova versione, The Suicide Squad, che vede al timone James Gunn, con una sorta di continuazione a metà tra sequel e reboot.

“Ho avuto la possibilità di farlo, ma le cose sono andate in un altro modo” ha confermato Ayer dopo la presentazione della FOX TCA tenutasi a Los Angeles. Il regista si aspetta comunque di tornare nel mondo dei cinecomic:“Adoro la creazione del mondo e amo la potenza dell’IP e dei fan; è pericoloso, è come giocare con le motoseghe ma ne sono attratto ed è sicuramente un’arena in cui lavorerò di nuovo”.

I personaggi di Suicide Squad ora sono nelle mani di James Gunn, e lo stesso regista di Guardiani della Galassia ha confermato su Instagram la bontà del progetto e il motivo secondo cui si tratta del film più divertente che abbia mai diretto.
“Mi permetto di godermi il processo di realizzazione del film per la prima volta in assoluto. Ma ho anche il più grande team che abbia mai avuto, tutte le persone dei volumi di Guardiani riunite. Adoro il cast e i produttori sono alcuni dei miei migliori amici. Adoro la sceneggiatura e ho cambiato il mio stile di riprese su questo, quindi è più divertente e viscerale”.
David Ayer non ha risparmiato critiche a Suicide Squad, esprimendo anche la sua delusione per il risultato ottenuto.
Ayer ha elogiato Jared Leto, spendendo ottime parole sul conto dell’attore interprete del Joker nel film da lui diretto.

Fonte : Everyeye