Joker: Todd Phillips e le principali ispirazioni per la rappresentazione di Gotham City

Lo scorso dicembre Joker è uscito per il download digitale negli Stati Uniti mentre la versione fisica per l’home video è approdata negli store il 7 gennaio scorso. Proprio dai contenuti speciali di quest’ultima versione possiamo ascoltare alcune dichiarazioni del regista Todd Phillips.

Proprio all’interno di una featurette, Phillips ha parlato delle principali fonti di ispirazione che l’hanno aiutato a ricostruire una nuova rappresentazione di Gotham City, diversa dalle precedenti portate finora sul grande schermo, principalmente indicando il mondo reale in cui viviamo oggi e naturalmente la situazione di degrado presente a New York City: “Anche se non diciamo mai esplicitamente quando e dove è ambientato il film, nella mia mente è stata sempre la New York del 1981, di come sembrava a quel tempo, di come la ricordavo io. Avevo solo 11 o 12 anni, ma i miei ricordi combaciano esattamente con quello che vedete nel film. Una città in declino, degradata su più livelli“.

Queste dichiarazioni seguono quelle già espresse dal regista nel corso di questi ultimi mesi di conferenze stampa in giro per il mondo durante le proiezioni di Joker, e fanno il paio con quelle riguardanti lo studio dei personaggi rappresentati nel film, del loro rispecchiare certi particolari film degli anni Settanta come Taxi Driver: “Questo film è stato ispirato da un tono ben preciso, ovviamente Taxi Driver è uno dei miei film preferiti ma non è direttamente ispirato a quello, diciamo più a una serie di film di quello stesso periodo“. Phillips ha poi indicato tra le sue fonti di ispirazione Qualcuno volò sul nido del cuculo di Milos Forma e Serpico di Sidney Lumet, così come altri film diretti da Martin Scorsese e ambientati a New York.

Dopo aver conquistato due Golden Globes (attore protagonista a Joaquin Phoenix e colonna sonora), Joker è risultato il più candidato ai prossimi BAFTA. Dopodiché la campagna pubblicitaria attorno al film dovrebbe cominciare ad affievolirsi, almeno da dopo la notte degli Oscar, dato che anche lo stesso Phoenix si è detto stufo di parlare del film.

Il prossimo 13 gennaio conosceremo il numero di nomination che il film avrà guadagnato ai prossimi Premi Oscar.

Fonte : Everyeye