Cuba, non solo sigari: 10 cose da non perdere  

Carnevale di Santiago – La festa più calda di Cuba, che si svolge a luglio nella Capitale Rivoluzionaria. Fiesta del Fuego o Festival del Caribe sono i nomi con cui viene chiamato il più importante evento di cultura afro-cubana dell’isola. Una settimana in cui musica e arte si riversano per le strade di Santiago.

Caridad Del Cobre – Nostra Signora della Carità del Cobre è la Patrona di Cuba dal 1916. La Basilica a lei dedicata sorge nell’oriente di Cuba, sulla cima di una collina, non lontano da Santiago De Cuba. All’interno del Santuario è possibile ammirare la statua della Patrona, posta sopra l’altare.

Valle De Vinales – Uno dei siti naturalistici più importanti di Cuba, situato nell’estremo occidente dell’isola. Qui si coltiva il tabacco che sarà poi utilizzato per confezionare i pregiati sigari Habanos. Un paesaggio unico di campi di tabacco, mogotes e terra rossa. 

Malecon – Il lungomare della Habana. Da un lato le onde che si infrangono sugli scogli, dall’altro alcuni tra gli edifici storici più belli della Capitale. E poi il popolo di Cuba, che passeggia, chiacchiera, pesca, gioca ed è impegnato nelle sue mille attività senza sosta. 

Fusterlandia – Un nome bizzarro per un posto ancora più singolare. Fusterlandia è il personale omaggio di José Rodriguez Fuster ad Antoni Gaudí. In 30 anni di sperimentazione ha trasformato un quartiere periferico de La Habana nel suo sogno psichedelico.

Callejon de Hamel – Un piccola via nel cuore del Centro Habana dove la domenica pomeriggio è possibile vivere la vera Rumba Cubana. Orchestre, musicisti e ballerini si alternano sul palco di questo magico luogo che ogni settimana attira centinaia di appassionati.

Primo Maggio – La più grande festa nazionale di Cuba, l’occasione che raduna nelle piazze storiche del paese milioni e milioni di persone. La Habana, Santa Clara, Santiago de Cuba, potete scegliere la città che preferite per festeggiare insieme al popolo cubano questo momento unico.

Valle de los Ingenios – A Cuba Valle de Los Ingenios sta alla coltura della canna da zucchero come Valle de Viñales sta alla coltivazione del tabacco. In epoca coloniale qui sorgevano le grandi haciendas dei signori spagnoli. Un’occasione per conoscere quella che fu la vita degli schiavi durante il periodo coloniale.

Cucurucho a Baracoa – Baracoa è situata all’estremità orientale di Cuba. Le coltivazioni tipiche delle zona sono caffè, cacao e cocco. Proprio questi sono gli ingredienti principali del Cucurucho, il dolce simbolo della città, assolutamente da provare per tutti quelli che si spingono fino a qui.

Bayamo in carrozza – Nella città di Bayamo ci sono ancora carrozze trainate da cavali, come ricordo delle tradizioni coloniali. La carrozza è parte delle storia e della cultura locale ed è uno degli elementi distintivi che identificano questo importante centro urbano situato nel cuore dell’oriente di Cuba.
 

Fonte : TgCom