[SPOILER] George MacKay rivela che la scena più drammatica di 1917 è stata improvvisata

Sono mesi che si parla dell’accuratezza e pianificazione dietro allo straordinario 1917 di Sam Mendes, girato come One Shot manipolato in post-produzione, e non appena esce fresco vincitore come Miglior Film dai Golden Globes 2020 ecco arriva il protagonista George MacKay a dire che il climax dell’opera è stato sostanzialmente improvvisato.

A quanto pare una delle scene più drammatiche ed emozionanti di 1917 sarebbe nata “da un bellissimo errore“, come ha spiegato l’attore ospita da Jimmy Fallon per promuovere il film. C’è infatti questa sequenza dove l’esercito inglese comincia la carica e il personaggio dell’interprete corre nel frattempo lungo la trincea, scontrandosi però con un altro personaggio e cadendo rovinosamente a Terra. È una scena potente che descritta non rende, ma a quanto pare non era un incidente previsto.

Dice MacKay: “Non doveva accadere. Abbiamo provato la scena per settimane e non veniva colpito nessuno e invece il giorno delle riprese ci siamo scontrati. La regola è però non fermarsi mai a meno che non ti venga gridato ‘stop’, specie in un film One Shot che presuppone l’utilizzo praticamente costante di piani sequenza”.

Anche se la caduta è stata tenuta (come di vede anche nella clip mostrata nel video), MacKay ha ammesso di essere stato altre volte responsabile della ripetizione di un take da sei o sette minuti, essendo in sostanza il film costruito come un sofisticato collage di piani sequenza da 8 minuti circa l’uno, poi uniti per sembrare senza stacchi.

1917 è atteso nelle sale italiane il prossimo 23 gennaio.

Fonte : Everyeye