Libia, Conte media con Haftar il cessate il fuoco imposto da Turchia e Russia

Il generale libico Khalifa Haftar è arrivato a Palazzo Chigi per un incontro con il premier Giuseppe Conte. Nel tardo pomeriggio Conte avrebbe dovuto vedere anche al-Sarraj, primo ministro del Governo di accordo nazionale della Libia. Tuttavia – come ha detto alla tv al-Ahrar l’ambasciatore libico all’Ue, Hafed Ghaddur – il capo del governo di Tripoli rientrerà direttamente a Tripoli dopo gli incontri a Bruxelles.

Il dossier libico è particolarmente scottante dopo il dispiego delle truppe turche in Libia, regione in cui da Aprile scorso sono in corso gli scontri tra le milizie delle opposte fazioni. Dalla Cirenaica le milizie dell’esercito nazionale libico al comando di Haftar stanno cercando di impadronirsi della capitale della Libia, Tripoli, difesa dalle milizie fedeli ad al-Sarraj. 

Il 2 gennaio scorso il parlamento turco ha autorizzato il dispiegamento delle truppe a supporto dei difensori di Tripoli. Sul fronte opposto Haftar gode del supporto di Egitto, Emirati Arabi e dei contractor russi. 

++ notizia in aggiornamento ++

Proprio oggi il ministro degli Esteri turco Cavusoglu ha annunciato che nel vertice di Istanbul tra Turchia e Russia, i presidenti Erdogan e Putin hanno chiesto alle parte in conflitto un cessate fuoco a partire da domenica. Il vertice in cui si discuterà di Libia, Siria e ovviamente degli sviluppi sul conflitto tra Iran e Usa, avviene a margine della cerimonia di inaugurazione del nuovo gasdotto TurkStream.

Il ministro degli Esteri turco Cavusoglu aveva incontrato proprio ieri a Istanbul il ministro degli esteri italiano Luigi Di Maio.

Dopo il fallimento della missione europea in Libia, oggi il titolare della Farnesina si trova a Il Cairo per un vertice con i ministri degli Esteri di Egitto, Grecia, Cipro e Francia.

di maio egitto-2

Fonte : Today