Aule gelide a Selva Candida: 280 bambini a scuola con cappotti e guanti

Rientro da brividi per gli alunni della scuola elementare Pablo Neruda di via Santi Audiface ed Abacuc, nel quartiere di Selva Candida. A causa di un guasto alla caldaia i picoli alunni dell’istituto del Municipio XIV hanno trovato ad attenderli termosifoni freddi e aule di conseguenza gelide. 

Selva Candida scuola al gelo

Con le temperature esterne in picchiata stare in classe per tanti è stata una vera e propria impresa. Assistenza totale da parte delle maestre, anch’esse sottoposte al gelo in cui, con i termosifoni in blocco e dopo settimane di chiusura per le festività natalizie, è piombato il plesso.

Bambini in classe con sciarpe e guanti

“In classe faceva talmente freddo che i bambini sono rimasti con giacchetti, guanti e cappellini. Non hanno nemmeno scritto perchè faceva talmente freddo che non potevano stare senza guanti” – racconta Andrea Montanari, ex consigliere del Municipio XIV e papà di uno degli alunni della scuola.

“Sarebbe bastato fare delle prove la scorsa settimana per vedere se nelle scuole era tutto regolare: invece aule fredde e bambini al gelo”. 

I disagi per le famiglie di Selva Candida

Tanti i genitori che, appreso dalla scuola e tramite le chat, hanno deciso di prendere i propri figli in anticipo. Molti coloro che oggi, con la scuola a stabilire la riduzione dell’orario fino alle 14, non hanno mandato i bambini a lezione. 

“Come sempre i disagi – dicono da Selva Candida – ricadono sulle famiglie che per far fronte alle mancanze hanno dovuto organizzarsi tra permessi dal lavoro, nonni e ferie”. 

Aule gelide, la scuola resta deserta

Domani andrà meglio. Nella scuola di Selva Candida il guasto improvviso è stato riparato, i termosifoni ripartiti. Restano alle spalle due giorni di gelo e una scuola oggi quasi deserta: tra i banchi una cinquantina di alunni, su un totale di 280 circa. 
 

Fonte : Roma Today