Il gatto robot che miagola davvero (più o meno)

MarsCat replica l’aspetto e le azioni dei felini ed è in grado di comunicare con il proprietario reagendo ai suoi comandi. Dotato di sensori tattili e fotocamera, arriverà presto

È arrivata la risposta felina al cane Aibo: MarsCat, il gatto robot che miagola e risponde ai comandi del suo padrone. Replicando le sembianze animali, MarsCat cammina, corre e interagisce sia con i giochi che con le persone, avvicinando ad esempio la gamba dopo la richiesta del proprietario. Del resto, una delle sue peculiarità è saper riconoscere e reagire a un elenco di 20 parole chiave e di diventare più loquace, aumentando il numero dei miagolii man mano che dialoga con il proprietario.

Dotato di sei sensori tattili, una fotocamera da 5 megapixel integrata nel naso, un sensore per l’orientamento nascosto nella bocca e alimentato da un Raspberry Pi 3, il gatto robotico è stato sviluppato dai cinesi di Elephant Robotics e ha un’autonomia che va dalle tre alle cinque ore in base alla quantità di interazioni ed esercizi che effettua. Sfruttando le Api libere, inoltre, gli sviluppatori di MarsCat possono aumentare la capacità d’azione del gatto, che è disponibile nelle colorazioni bianco, nero, grigio e rosa.

Lanciato su Kickstarter, dove ha riscosso immediato successo (più di 85mila euro raccolti in una settimana), MarsCat si può prenotare al costo di 649 dollari (circa 580 euro).

Fonte : Wired