Sconosciuto tenta di stuprarla per strada: ragazza salvata dai passanti

Un giovane di 23 anni, disoccupato e con numerosi precedenti, è finito in manette a Bologna per violenza sessuale, lesioni personali e resistenza a un pubblico ufficiale. I fatti risalgono alla sera di venerdì 3 gennaio, quando la Centrale Operativa del 112 del Comando Provinciale Carabinieri di Bologna è stata informata che, in via William Shakespeare, c’era una donna sull’asfalto che chiedeva aiuto.

Appresa la notizia, una pattuglia di Carabinieri del Nucleo Radiomobile che, in quel momento, si trovava nelle vicinanze, si è diretta velocemente sul posto. All’arrivo dei militari, la 24enne, straniera e residente a Bologna, ha riferito di essere stata molestata da un giovane, già bloccato nelle vicinanze grazie all’intervento di alcuni passanti, tra cui un agente di polizia non in servizio.

L’uomo, dopo averla vista camminare in una zona isolata, l’ha aggredita, pretendendo un rapporto sessuale completo che, fortunatamente, non c’è stato grazie ai passanti giunti in soccorso della ragazza che il 23enne ha prima aggredito con calci e pugni e poi spogliato.

I passanti sono stati soccorsi dai sanitari del 118 mentre l’agente intervenuto ha riportato 10 giorni di prognosi. Sette giorni di cure per la ragazza.

Il 23enne, originario del Mali, è gravato da numerosi precedenti penali e di polizia ed è stato portato in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. Ora è in attesa di giudizio.

Fonte : Today