Avatar 2 di James Cameron si mostra finalmente nei primi superlativi concept art

Dopo averci regalato proprio durante la vigilia di Natale una fiaba di Pandora, la pagina Facebook dell’attesissimo e a lungo posticipato Avatar 2 di James Cameron si è aggiornata nuovamente in queste ultime ore con del materiale ufficiale fotografico, per l’esattezza con dei superlativi concept art del sequel.

L’autore di questa epopea fantascientifica in cinque parti ce lo aveva già detto in passato: nei quattro sequel di Avatar si andranno ad esplorare nuove zone del pianeta Pandora, tanto all’interno quanto all’esterno, viso che a quanto pare visiteremo anche le sue lune. La scritta della pagina non lascia poi dubbi, così come le immagini: “Nei sequel di Avatar non ritornerete solo su Pandora: esplorerete proprio nuove parti del pianeta”.

Le immagini sono davvero bellissime e mostrano già dei luoghi inediti. Nella prima si apre davanti a noi uno spettacolo naturale sbalorditivo, caraibico e incontaminato. Ci troviamo sulla scogliera di una zona non precisata del Pianeta e vediamo di spalle Jake (Sam Worthington) e Neytiri (Zoe Saldana) ammirare l’orizzonte.

La seconda immagine è possibilmente più evocativa, questa volta notturna. Alla luce di una delle Lune, Jake e Neytiri sembra stiano pescando in delle vasche naturali su quella che sembra essere una scogliera differente rispetto a quella vista prima. Qui è tutto magico e illuminato.

Nella terza si torna al panorama della prima immagine ma accompagnando i Na’vi in volo sui loro Ikran verso quella che sembrerebbe essere una piccola isola vicino alla costa. Le radici sono gigantesche e affondano assetate nel mare.

L’ultima immagine ci mostra infine un nuovo panorama, con delle rocce fluttuanti e delle rovine rocciose molto affascinanti. Qui vediamo anche delle nuove creature, ovviamente acquatiche, che Jake e Neytiri stanno cavalcando sul collo. Forse sono i “mezzi” per spostarsi nell’Oceano.

Avatar 2 è atteso nelle sale americane il 17 dicembre 2021. I restanti sequel usciranno poi a cadenza biennale da lì fino al 2027.

Fonte : Everyeye