Spettacolari cartoline dalla città di ghiaccio di Harbin

Anche quest’anno ha preso vita l’incredibile città costruita nell’estremo nord-orientale della Cina, dove centinaia di tonnellate di ghiaccio sono state usate per costruire palazzi, torri e attrazioni destinate a sciogliersi con l’arrivo della primavera

Il 5 gennaio, come ogni anno dal 1984, nella città di Harbin nel nord della Cina, è stato inaugurato il Festival Internazionale del ghiaccio e della neve: in questo luogo nella remota provincia di Heilongjiang al confine con la Siberia vengono realizzate sculture che riproducono un’intera città, tra grattacieli, castelli e attrazioni di vario genere. A rendere il tutto ancora più suggestivo contribuiscono gli spettacolari giochi di luce che trasformano le gelide notti in spettacoli a cielo aperto.

Il festival – che dura ufficialmente un mese – prosegue fino a quando le condizioni meteo lo permettono: con l’arrivo della primavera, e il conseguente innalzamento delle temperature, la città temporanea che attira circa un milione di turisti all’anno è destinata infatti a sciogliersi.

Fonte : Wired