Senigallia, Befana di sangue: travolte e uccise all’uscita dalla discoteca da un ubriaco

Un altro dramma nella notte, simile a quello in Alto Adige dove hanno perso la vita sei giovani. La tragedia è avvenuta lunga la Sp 360, la statale ‘arceviese’, a Senigallia. Due donne, Sonia Farris ed Elisa Rondina, 34 e 43 anni, sono state travolte e uccise mentre camminavano sul ciglio della strada, nei pressi della discoteca ‘Megà’ da cui erano presumibilmente uscite poco prima. Arrestato l’automobilista dalla polizia stradale di Ancona intervenuta sul posto assieme al 118. L’uomo sarebbe risultato positivo all’alcoltest.

L’automobilista che le ha centrate, un uomo, si è fermato subito per prestare soccorso e ora sono in corso accertamenti da parte della polizia stradale, intervenuta sul posto insieme al 118 e ai vigili del fuoco. Secondo le prime ricostruzioni, pare fosse lucido al momento dell’impatto e sarebbe risultato positivo all’alcoltest: avrebbe chiesto aiuto ad alcuni passanti, che poi hanno contattato il 112. Le ricerche, nella zona molto buia, sono andate avanti per diverse ore: i corpi sono stati ritrovati in un campo dove sono stati sbalzati dopo il violentissimo urto.

Il fatto è avvenuto tra le 4 e le 5, tra Bettolelle e Casine di Ostra: le due donne stavano probabilmente raggiungendo la loro automobile, quando sono state travolte dal mezzo in transito e sbalzate a qualche metro di distanza. Le vittime avevano 43 e 34 anni ed erano originarie di Pesaro.
Per loro, purtroppo, non c’è stato nulla da fare, nonostante i soccorsi del 118, intervenuti nella zona oltre ai vigili del fuoco e alla Polstrada.

Fonte : Fanpage