Foggia: le forze dell’ordine sequestrano armi, munizioni da guerra e bombe

Armi, munizioni da guerra e ordigni esplosivi sono stati sequestrati durante le circa 100 perquisizioni compiute a Foggia dopo tre attentati intimidatori e un omicidio.

Centinaia di agenti della Polizia di Stato della Questura e di militari dei Comandi Provinciali Carabinieri e Guardia di Finanza, in contemporanea, hanno eseguito perquisizioni e controlli “a tappeto” nelle aree più sensibili del capoluogo pugliese alla ricerca di armi e droga.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando il video…

Paluso da parte del procuratore Giuseppe Volpe mentre dal Viminale è arrivato il messaggio del ministro dell’interno. Luciana Lamorgese ringrazia “la magistratura e le forze di polizia che hanno effettuato controlli e perquisizioni in diversi quartieri della città: è stata data una risposta immediata ai recenti episodi delittuosi che hanno colpito quel territorio”. Per la titolare del Viminale, “la massiccia operazione conferma la massima attenzione e lo straordinario sforzo, sia sul versante investigativo che su quello repressivo, per dare risposte concrete ed efficaci al fine di contrastare l’aggressione criminale. I cittadini devono avere fiducia nell’azione delle istituzioni, tutte insieme impegnate per garantire sicurezza e tutela della legalità nella città e nella provincia di Foggia”, conclude il ministro dell’Interno.

Fonte : Today