Scomparso durante una passeggiata: muore precipitando in un burrone sulle montagne di casa

Dramma in montagna, nella serata di ieri, domenica 5 gennaio 2020, nei sentieri di frazione Trovinasse, territorio di Settimo Vittone, piccolo comune della città metropolitana di Torino, in Piemonte. Un uomo è morto cadendo in un crepaccio. Si chiamava Simone Giachino, aveva 63 anni e abitava a Quincinetto. L’uomo era partito dalla propria baita verso le 9,30 del mattina per una escursione. Preoccupata per non vederlo più rientrare, nel tardo pomeriggio, la moglie ha lanciato l’allarme verso le 18, consapevole del fatto che l’uomo fosse molto esperto e conoscesse bene la montagna.

A quel punto si è messa in moto la macchina dei soccorsi con i volontari del Soccorso Alpino della stazione di Ivrea, i vigili del fuoco e i carabinieri del posto. A sera il ritrovamento: il corpo di Giachino giaceva in fondo a un burrone. Il recupero della salma è stato lungo e complesso per la zona molto impervia e anche per il buio. Una zona che peraltro il 63enne conosceva molto bene: nella frazione Trovinasse aveva una baita, che usava come base per le escursioni in solitaria sulle montagne di casa.

Fonte : Fanpage