Gaia e Camilla morte a Corso Francia: le amiche per mano in un murale fatto dagli amici

Mano nella mano, come quando hanno attraversato quella maledetta strada. Corso Francia. È qui, dove hanno perso la vita falciate da una macchina, che è apparso un murale per loro. Gaia von Freymann e Camilla Romagnoli, le due sedicenni investite e uccise la notte del 22 dicembre 2019, da un Suv guidato da Pietro Genovese. 

Lo hanno realizzato gli amici, che da più di due settimane si incontrano accanto al luogo dell’incidente portando peluche, bigliettini, foto e fiori. Ieri mattina si sono incontrati con l’idea appunto di disegnare qualcosa che ricordasse a tutti Gaia e Camilla. Si sono dati appuntamento in mattinata. Prima hanno imbiancato la parete, poi hanno due disegnato le due amiche di spalle, che si tengono la mano, con davanti un cuore rosso. 

Le indagini sull’incidente

Continuano intanto le indagini sull’incidente stradale. La Procura di Roma vuole vederci chiaro e ha pensato di disporre una consulenza tecnica per stabilire la dinamica esatta dal sinistro. In particolare  la velocità a cui procedeva il suv guidato da Genovese e il punto di impatto preciso per stabilire in particolare se le vittime fossero sulle strisce o fuori. Quindi verranno svolte analisi tecniche anche per capire l’orario esatto e il funzionamento degli impianti semaforici, quest’ultimi già sotto la lente di ingrandimento dell’avvocato della famiglia di Camilla.  

Intanto nei prossimi giorni verranno riascoltati due testimoni dell’incidente: uno dei due amici che erano a bordo con Genovese e l’autista di una seconda auto che quella sera aveva fatto in tempo a frenare evitando di travolgere Gaia e Camilla mentre attraversavano la strada.

Fonte : Roma Today