6 gennaio 1985: storica nevicata a Roma

Era il 6 gennaio del 1985 quando Roma si è mostrata ad abitanti e turisti in una veste inedita e molto rara: completamente ricoperta di neve. Un’abbondante nevicata raggiunse i quartieri centrali e periferici della città eterna proprio nel giorno dell’Epifania. Dal Colosseo al Cupolone, la centralissima piazza di Spagna, l’univsersità La Spaienza, piazza Navona teatro della tradizionale festa della Befana: monumenti e simboli di Roma innevati e di singolare bellezza.

I disagi in città

E come ogni evento metereologico inaspettato, anche la nevicata del 6 gennaio del 1985, creò notevoli disagi. Circa 15 centimetri di neve che tra lo stupore e la meraviglia provocarono la chiusura degli aeroporti di Ciampino e Fiumicino. Non solo. La storica nevicata della Befana di 33 anni fa causò anche il blocco della circolazione ferroviaria: solo il 10% dei treni continuarono a percorrere le ferrovie, inoltre anche la chiusura delle scuole. 

Ondata di gelo diffusa 

Un evento eccezionale per la Capitale che in molti immortalarono in uno scatto o con una registrazione video: ricordi che a distanza di oltre trent’anni diventano veri e propri cimeli tra Colosseo e Cupolone imbiancati. Tuttavia, l’ondata di gelo di quei giorni provocò abbondanti nevicate anche in molte altre regioni di Italia come la Campania, l’Umbria, la Toscana e le Marche. 

</div>
<p><span style=Fonte : Roma Today