Giallo in Marocco, trovata morta su una spiaggia turista italiana di 30 anni

Tragedia in Marocco, dove una turista italiana di 30 anni è stata trovata morta sulla spiaggia di Boutalha, a nord di Dakhla. Lo riferiscono i media marocchini. La ragazza, identificata come Eva Valerio, originaria di Thiene, nel Vicentino, risultava scomparsa da 24 ore. A denunciare la sparizione era stato un amico marocchino. La giovane, a quanto si apprende, si trovava nella località turistica, famosa tra gli amanti del surf e kitesurf, per trascorrere qualche giorno in camper proprio con il suo conoscente, con il quale nella serata di sabato avrebbe avuto una discussone in seguito alla quale si sarebbe allontanata senza portare con sé nulla.

Sulla morte indagano le autorità locali, che al momento non escludono nessuna pista, anche quella dell’incidente, dell’eventuale malore o addirittura dell’omicidio. L’amico della donna, che ha contribuito alle ricerche, è sotto interrogatorio mentre il procuratore della regione di Dakhla ha disposto l’autopsia che verrà effettuata al nosocomio di Agadir.

Intanto, la comunità di Thiene è sotto choc per le notizie che arrivano dal Marocco. Il sindaco Giovanni Casarotto ha precisato di aver appreso che le autorità marocchine stanno svolgendo ulteriori accertamenti, ma che sarebbe l’annegamento la prima ipotesi sulla causa della morte. La donna risiedeva a Montecchio Precalcino, un comune confinante con Thiene. La Farnesina, in stretto raccordo con l’Ambasciata d’Italia a Rabat e il consolato generale a Casablanca, ha fatto sapere di stare seguendo con la massima attenzione la vicenda della connazionale.

Fonte : Fanpage