Kathy Bates su Joker: ‘Contenta che quando me ne andrò ci sarà gente come Phoenix’

Vedere un proprio collega tirare fuori la performance della vita può essere motivo di invidia, ma anche fonte di grande ispirazione: il secondo caso è quanto accaduto a Kathy Bates di American Horror Story con il Joker di Joaquin Phoenix.

Secondo quanto raccontato da Bates stessa, infatti, il lavoro svolto da Phoenix nel film di Todd Philips l’ha elettrizzata così tanto da spingerla a rivedere il film più volte e a trarne ispirazione per migliorarsi come attrice: “Beh, recentemente ho assistito a una performance incredibile di Joaquin Phoenix in Joker, mi ha elettrizzato così tanto, avevo visto i suoi lavori nel corso degli anni ma stavolta è stato sbalorditivo, infatti sono tornata a vederlo più volte e una performance del genere mi ha spinta a fare di meglio, a vedere fin dove è possibile spingersi ha spiegato Bates.

Vedere il complicato lavoro di costruzione del personaggio lentamente nel tempo e (lo intendo nel senso migliore) l’egoismo richiesto per tirar fuori quel tipo di performance non soltanto mi ha ispirato a fare di meglio, ma mi ha anche resa felice perché so che, quando me ne sarò andata da questo mondo, il gioco sarà in mano a persone come lui e a un sacco di ragazzi più giovani che verranno fuori. Mi ha convinto che gli ultimi 50 anni di lavoro siano serviti a qualcosa” ha concluso l’attrice.

Proprio Phoenix ha parlato di quella che secondo lui era la miglior scena di Joker, assente nella versione finale del film. Il regista Todd Philips ha invece ammesso che gli piacerebbe vedere un film di Batman ambientato nella Gotham del suo Joker.

Fonte : Everyeye