Imprese: consulenti lavoro, entro 12 gennaio pagamento stipendi dicembre

Roma, 3 dic. (Labitalia) – Entro il 12 gennaio 2020 le aziende sono tenute al pagamento degli stipendi di dicembre dei lavoratori dipendenti, in base al principio di ‘cassa allargato’ che si applica anche ai redditi di lavoro assimilati a quelli di lavoro dipendente. A ricordare la scadenza è l’approfondimento della Fondazione Studi consulenti del lavoro reso noto oggi, che evidenzia come provvedere al pagamento successivamente al 12 gennaio comporterebbe l’obbligo di effettuare variazioni in aumento sul modello ‘Redditi’.

“Sia ai fini – si legge – della percezione e, quindi, della corretta certificazione, contenente l’ammontare delle somme e dei valori percepiti nel periodo d’imposta da lavoratori dipendenti oppure assimilati, sia ai fini della deduzione dal reddito d’impresa delle somme corrisposte a lavoratori dipendenti e ai titolari di redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente di competenza dell’anno 2019, sarà necessario provvedere al pagamento entro e non oltre il 12 gennaio 2020, in base al principio della cosiddetta ‘cassa allargato’. Se il pagamento avvenisse successivamente al 12 gennaio ci sarebbe l’obbligo di effettuare variazioni in aumento sul modello Redditi”.

“Specularmente – continua la Fondazione Studi – ai dipendenti e collaboratori il reddito confluirebbe nell’anno successivo con tutte le variabili relative ai conguagli e al godimento di agevolazioni etc. Da ultimo, si ritiene utile precisare che per i pagamenti effettuati tramite bonifici la data utile è il giorno in cui il percettore entra nella disponibilità delle somme di denaro. Mentre per gli assegni fa fede la data di emissione dello stesso”.

Fonte : Today