Udine, ruba un’auto coi figli piccoli del proprietario che dormono sul sedile posteriore

Quando ha visto l’auto con il motore acceso davanti a un hotel non ha esitato un istante: si è “tuffato” al posto di guida, ha ingranato la marcia ed è partito a tutta velocità percorrendo però poche decine di metri. Il figlio del proprietario di 13 anni che dormiva sul sedile posteriore insieme alla sorella di 4 anni è infatti intervenuto togliendo le chiavi e arrestando la fuga del ladro.

E’ successo a Udine intorno all’una di notte. L’auto era parcheggiata e il proprietario aveva lasciato lo sportello aperto. Il ladro ne ha approfittato per infilarsi e tentare di andarsene senza accorgersi della presenza di un ragazzino e di una bambina che sonnecchiavano sul sedile posteriore: è stato il tredicenne a estrarre le chiavi del cruscotto e, dopo l’uscita del balordo, a chiudersi dentro la vettura in attesa del padre e della madre, che erano entrati nell’hotel solo per prenotare una stanza per la notte.

La famiglia, che vive in Italia, era infatti di ritorno dalla terra d’origine, la Bulgaria, dove ha trascorso le feste. Sul posto è poi arrivata Volante della Questura, che ha arrestato il ladro, un uomo italiano residente ad Ancona. In sede di convalida dell’arresto il Gip, riscontrando il pericolo di reiterazione del reato, ha disposto per lui la misura cautelare del divieto di dimora a Udine. Lo stesso è stato anche munito dal Questore del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno in città per tre anni.

Fonte : Fanpage