“Pugnalato mentre difendeva la moglie”: l’attentato alle porte di Parigi

Il luogo dell’attentato a Villejuif, periferia Sud di Parigi EPA/CHRISTOPHE PETIT TESSON

Aveva tentato di pugnalare alcune persone davanti ad un supermercato l‘uomo ucciso dalla polizia a VilleJuif, cittadina di circa 50 mila abitanti dell’Ile de France, sette chilometri a Sud di Parigi.

Nell’attacco a coltellate di oggi a Villejuif una persona è stata uccisa, mentre altre due sono ferite ed in gravi condizioni. A fornire il bilancio ufficiale è stata Laura Beccuau, il procuratore di Creteil che guida le indagini. “L’aggressore – ha detto Beccuau – ha cercato di aggredire altre persone, che sono riuscite ad evitarlo“.

Come spiega la prefettura in un tweet ufficiale tutto è successo intorno alle 14:00 al parco Hautes Bruyères. L’uomo è stato neutralizzato dalla polizia che lo ha colpito con almeno tre colpi di pistola sparati da alcuni agenti presenti sul posto.

Attentato a Villejuif: una vittima

La persona uccisa nell’attacco di Villejuif è un uomo di 56 anni che ha cercato di difendere la moglie. A raccontarlo al quotidiano parigino Le Parisien è stato il sindaco di questo comune della banlieue meridionale parigina, Franck Le Bohellec. La vittima abitava vicino al parco di Hautes-Bruyères, dove l’aggressore si è avventato con un coltello sui passanti, verso le 14.

“Stava passeggiando con la moglie quando l’aggressore si è avvicinato, ha voluto proteggere la moglie ed è lui che ha ricevuto la coltellata”, ha raccontato il sindaco. La donna, 47 anni, anche lei ferita, è stata ricoverata in stato di urgenza assoluta.

La terza vittima, ricoverata in urgenza ma meno grave, è una donna di 30 anni, colpita alla schiena mentre si trovava fuori dal parco. Secondo quanto confermato dalla procura, l’aggressore ha tentato di colpire altre persone, che però sono riuscite a sfuggirgli.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando il video…

L’uomo è poi fuggito verso un centro commerciale che si trova accanto al parco: è qui che è stato abbattuto dai colpi d’arma da fuoco della polizia, arrivata tempestivamente sul posto.

Attentato a Villejuif, chi è l’aggressore

L’aggressore viene descritto come un uomo di aspetto caucasico, con una lunga barba. Era a piedi nudi e indossava una lunga veste bianca. Secondo alcuni testimoni, citati dall’emittente Rtl avrebbe gridato “Allah Akbar” durante l’attacco, in pieno stile jihadista.

Villejuif era già stata teatro di un episodio jihadista nel 2015, quando Sid Ahmed Ghlam aveva ucciso una persona prima di portare a termine un attacco a una chiesa in nome dell’Isis.

Il parco Hautes Bruyères di VilleJuif.

Fonte: BFMTV →

Fonte : Today