Monossido, un morto nel Cremonese

18.30
Una donna di 45 anni è morta per aver respirato il monossido di carbonio in un appartamento a Pieve d’Olmi, nel Cremonese. Intossicati il figlio, il marito e un vicino di casa.
Le esalazioni potrebbero essere state causate dal malfunzionamento della caldaia.
Fonte : Televideo