Scoperto un easter egg de Gli Eterni all’interno di Thor: Ragnarok

Nonostante passino gli anni tra l’uscita di un film Marvel e quello successivo, i fan più attenti e accaniti non smettono di scoprire sorpreso al loro interno e una di queste è arrivate solo adesso in riferimento al Thor: Ragnarok diretto da Taika Waititi.

All’interno della pellicola, vera rivoluzione del mondo di Thor fino a quel momento presentato, è possibile scorgere un riferimento – scoperto solo in questi giorni – al mondo de Gli Eterni, il cui film attualmente in produzione ai Marvel Studios approderà nelle sale nella seconda parte di questo 2020. Durante la parte della pellicola ambientata a Sakaar fermando il fotogramma indicato in basso nell’immagine è possibile scorgere un’astronave di colore verde e rosa, il cui design è parecchio simile, per non dire identico, a quello di un disegno di Jack Kirby contenuto nella sua serie proprio su Gli Eterni. Potete visualizzare l’immagine in calce a questa news.

Dopo Black Widow a maggio, nel novembre 2020 Gli Eterni introdurrà un nuovo cast di ensemble che comprende Angelina Jolie, Richard Madden, Kit Hartington, Kumail Nanjiani, Salma Hayek e Brian Tyree Henry. Il film, incentrato su un’antica razza millenaria dotata di straordinari poteri, introdurrà il primo personaggio gay dei film Marvel e anche il primo supereroe sordo.

In riferimento a questo atteso nuovo gruppo di eroi, Kevin Feige ha confermato che sono a conoscenza di quanto hanno fatto gli Avengers finora: “Gli Eterni sanno dell’esistenza degli Avengers” ha confermato Feige. “Gli Avengers non ne sanno molto su di loro, eppure i Celestiali sono una parte importante della famiglia degli Eterni, e abbiamo incontrato alcuni di loro nella saga dei Guardiani della Galassia. Ma ne Gli Eterni vedremo i Celestiali al loro massimo.”

Gli Eterni è un film su cui la Marvel sta puntando parecchio per il futuro del Marvel Cinematic Universe, con lo stesso Feige che ha recentemente commentato: “Si tratta di un film davvero imponente. E molto costoso. E lo stiamo facendo perché crediamo nella sua visione [della regista Chloe Zhao] e crediamo in quello che questi personaggi possono fare e anche perché crediamo di dover continuare a crescere e ad espanderci, a cambiare e spingerci oltre i limiti del genere. Questo sì che è un rischio, se capite cosa intendo“.

A febbraio 2021 sarà poi la volta del primo supereroe asiatico con Shang-Chi, destinato a dominare i botteghini orientali come Black Panther conquistò quelli nord-americani.

Fonte : Everyeye