Adesso c’è un’intelligenza artificiale che crea foto finte di piedi e te le manda via messaggio

Ebbene sì, esiste un sito che sfrutta l’intelligenza artificiale per creare immagini di piedi agli utenti che le richiedono. È l’ultimo progetto (feticista) del gruppo di creativi Mschf, che da tempo si diverte a “disturbare” la cultura pop moderna

Thisfootdoesnotexist è il sito che genera tramite Ia delle immagini di piedi che in realtà non esistono (fonte: thisfootdoesnotexist.com)

Ebbene sì, esiste un sito internet che invia – tramite un chatbot –  immagini di piedi create da un’Intelligenza artificiale a chiunque le richieda.

Dopo quelli che generano volti di persone e gattini, fa il suo ingresso nella rete Thisfootdoesnotexist.com che, come i suoi predecessori, sfrutta il sistema di apprendimento automatico di un Generative Adversarial Network (Gan) per creare immagini di piedi inesistenti.

L’Ia si è allenata osservando e analizzando immagini reali di piedi presenti online. Più precisamente, il sito ha come fonte Wikifeet, una community di feticisti (dei piedi, ça va sans dire) che tra le sue regole non ne ha nemmeno una che faccia riferimento al consenso della persona a cui appartiene il piede caricato.

A differenza dell’Ia che genera volti umani o di quella che crea immagini di gatti, questa sfrutta il sistema di messaggistica per inviare le foto direttamente all’utente che le richiede.

Per farlo sfrutta un chatbot collegato al numero di telefono 646-760-8955, e ogni volta che si scrive al contatto, quest’ultimo manderà uno “scatto” di piedi, prevalentemente femminili.

esempio di messaggio con il chatbot del sito (fonte: Motherboard)

Il chatbot sembra, inoltre, non conoscere il significato della parola “stop” e continuerà a mandare immagini in loop indipendentemente da quello che l’utente gli scriverà.

Ma perché creare un generatore di immagini di piedi? Il sito risponde: “Possono operare contemporaneamente in due modalità discrete di consumo dei contenuti ovvero possono essere meme e nudi contemporaneamente nella stessa sfera pubblica”.

Thisfootdoesentexist è l’ultimo progetto di Mschf, un gruppo di creativi che disturba e influenza la cultura popolare moderna con un programma che prevede di proseguire fino al 2021 e che in precedenza ha creato perle come le Nike Jesus Shoe e cioè le Air Max ’97 con l’acqua santa nella suola e un rosario come laccio, o Netflix Hangout, ovvero l’estensione di Google Chrome che permette all’utente di guardare Netflix al lavoro fingendosi impegnato in una videoconferenza.

Fonte : Wired