Ivanka Trump parlerà al Ces 2020 di Las Vegas, una delle più grandi fiere tech al mondo

La figlia del presidente americano è stata confermata come speaker all’importante convegno tech in Nevada: molti hanno storto il naso, considerandola inadatta al ruolo di ambasciatrice tech

Ivanka Trump Ces 2020(Foto: Zach Gibson/Bloomberg via Getty Images)

Ci sarà anche Ivanka Trump al Ces 2020 di Las Vegas che inizierà tra tre giorni in Nevada. La consigliera presidenziale nonché figlia del leader americano apparirà sul palco il prossimo martedì 7 gennaio alle ore 14 (23 italiane) presso la sala conferenze principale del The Palazzo, il celebre resort sulla Strip.

Con lei ci sarà Gary Shapiro, il presidente e ceo della Consumer Technology Association che organizza l’evento tech più importante dell’anno. I due intratterranno la platea con un dialogo sul tema del futuro del lavoro, sulle strategie per riqualificare i professionisti, creare apprendistati e sviluppare programmi di istruzione di alto livello.

Il Ces ha costantemente dimostrato di essere uno degli eventi tecnologici più influenti al mondo” – ha dichiarato Ivanka Trump – “e sono entusiasta di unirmi quest’anno al dibattito su come il governo sta lavorando con i leader del settore privato per garantire che gli studenti e i lavoratori americani siano attrezzati per prosperare nella moderna economia digitale”.

Shapiro l’ha accolta affermando: “Le diamo il benvenuto nella fase principale del Ces, per condividere la sua visione sul ruolo della tecnologia nella creazione e abilitazione della forza lavoro del futuro”.

Nemmeno a dirlo, in rete si è scatenata la protesta per la presenza della first daughter al convegno tecnologico. In generale, si accusa l’organizzazione di aver sì aperto a ospiti femminili per i keynote di punta, ma di aver scelto una personalità con scarsa esperienza e conoscenze precise nelle tematiche tecnologiche: e il tutto quando al contrario le opzioni di scelta sarebbero state assai ampie.

Per esempio, Cindy Chin amministratore delegato di Clc Advisors ha commentato: “Se si può avere una 007 donna, è possibile anche avere una speaker altrettanto tosta nel segmento tech. Sarebbe stato meglio se il background dello speaker fosse stato più inerente con la tematica e in grado di ispirare gli ascoltatori, invece che limitarsi alla politica”.

Insomma, un evento che già scalda gli animi e che registrerà il tutto esaurito e lunghe code al di fuori della sala conferenze. Non resta che attendere le parole di Ivanka, che con ogni probabilità metteranno altra carne al fuoco.

Fonte : Wired