Udine, 30enne denuncia: “Sono stata violentata in strada a Capodanno”

Violentata a Capodanno nel centro di Udine. A denunciarlo alla Polizia è stata una ragazza di 30 anni che ha raccontato di essere salita sul primo tratto della rampa di accesso al castello, in piazza Primo Maggio, per scattare qualche foto della piazza in festa. Qui un uomo l’avrebbe aggredita e avrebbe abusato di lei. La donna è poi riuscita a prendere il telefono per cercare di chiamare i soccorsi mettendo in fuga l’uomo. La polizia ha subito avviato le indagini con la Squadra Mobile per accertare la veridicità della presunta vittima e risalire all’identità dell’aggressore. Ascoltata dagli agenti nell’immediatezza del fatto, la giovane ha formalizzato oggi la propria denuncia in Questura.

La violenza sessuale

La ragazza ha raccontato che stava festeggiando in uno dei locali di piazza San Giacomo – dove lavora il suo fidanzato – assieme ad alcuni amici. A mezzanotte e mezza si è allontanata, con l’intenzione di raggiungere piazza Primo Maggio. A quel punto, sarebbe stata strattonata da un giovane che prima ha cercato di baciarla e poi di infilarle le mani nelle zone intime. Così è scatta una colluttazione. I due sono caduti, l’uomo le ha strappato la biancheria e – bloccandola sistemandosi a cavalcioni – ha praticato la violenza. La ragazza ha provato a chiedere aiuto, ma con il frastuono del concerto di Capodanno vicino nessuno le ha dato ascolto. Fortunatamente la 30enne è riuscita a prendere il proprio cellulare, riuscendo a chiedere aiuto, facendo così fuggire l’aggressore.

Fonte : Fanpage