Cagliari, Rog sfida la Juventus: “Vogliamo fare risultato. Europa? Si può fare”

Il centrocampista croato in esclusiva ai microfoni di Sky Sport: “Juventus squadra di grandi campioni, ma noi veniamo da due sconfitte consecutive e faremo tutto il possibile”. Una stagione che lo sta vedendo protagonista: “A Cagliari ho ritrovato la continuità e la fiducia che non avevo a Napoli”

Un 2019 da incorniciare quello del Cagliari. Prima con la salvezza ottenuta con largo anticipo nello scorso campionato, poi con una cavalcata che ha portato i rossoblù al sesto posto della classifica in piena zona Europa League al termine di questa prima parte della stagione. Il nuovo anno si aprirà però con una sfida tutt’altro che semplice. La formazione di Maran sarà infatti impegnata lunedì 6 gennaio alle ore 15 all’Allianz Stadium, dove farà visita alla Juventus. Un impegno di cui ha parlato Marko Rog in esclusiva a Sky Sport, mostrando rispetto per i bianconeri ma anche la grande voglia dei rossoblù di fare qualcosa di importante: “Ci aspetta una partita molto difficile, vogliamo fare bene ma non sarà facile. La Juventus ha tantissimi campioni, noi arriviamo da due sconfitte consecutive e faremo tutto il possibile per fare un risultato positivo”.

Rog che sfiderà Maurizio Sarri, suo allenatore per due stagioni a Napoli. Due annate nelle quali il centrocampista croato non è stato utilizzato con grande continuità, ma che ricorda comunque in modo molto positivo: “Mi fa molto piacere ritrovare Sarri, è stato il mio primo allenatore dopo che ho lasciato la Croazia. Era bravissimo a preparare le partite e con lui a Napoli abbiamo ottenuto grandi risultati, lo saluto e gli faccio gli auguri per la sua avventura alla Juventus”.

“Siamo forti e possiamo entrare nelle coppe europee”

Un 2020 ricco di aspettative per il Cagliari, che entra anche nell’anno del centenario. Per aprire questi 365 giorni storici per la società rossoblù, si è presentato al campo d’allenamento anche Tommaso Giulini, per far sentire la propria vicinanza a tutta la squadra in un momento così importante: “Il presidente ci ha detto che è contento di quanto abbiamo fatto finora e che speriamo di continuare sulla stessa strada anche nel 2020. Il campionato è ancora lungo, c’è tanto da giocare. Siamo una squadra forte e con un po’ di fortuna possiamo entrare nelle coppe europee. Guardiamo partita dopo partita e speriamo di fare un buon anno”.

“A Cagliari ho ritrovato la fiducia che mi era mancata a Napoli”

Grandi risultati di squadra, ma anche dal punto di vista personale. Rog ha infatti ritrovato in Sardegna un posto da titolare, giocando 15 partite su 17. Una continuità che in Italia non aveva ancora trovato: “E’ sempre bello giocare per la Nazionale, non esiste orgoglio più grande. A Cagliari ho ritrovato continuità e fiducia che magari mi erano mancate a Napoli, dove sono stato bene ma non ho giocato molto. Sono contento e sto bene qui anche per merito della squadra che sta facendo così bene. Il Napoli è una squadra fortissima con tanti campioni. Hanno avuto un periodo negativo ma succede a tutte le squadre, sono convinto che si riprenderanno presto“.

Infine, Rog ha voluto dare un consiglio a Dejan Kulusevski, neo acquisto della Juventus e che rimarrà al Parma fino a giugno: “E’ un giocatore giovane ma molto forte, gli posso solo dire di lavorare tanto e dimostrare il suo valore anche in bianconero”.

Fonte : Sky Sport