Scorsese vs. Disney: saltato l’accordo (segreto) tra le parti?

Il 2020 si è appena concluso, ma lo stesso non si può dire per l’ormai nota faida tra Martin Scorsese e i Marvel Studios, che stavolta potrebbe arrivare a toccare persino i vertici della stessa Disney.

In una recente intervista al New York Times il regista ha parlato della sua più recente iniziativa, stavolta più da cinefilo che da cineasta, con la quale Scorsese si propone di restaurare e preservare numerosi classici della storia del cinema.

Tra i numerosi partner che Scorsese sperava di coinvolgere nel progetto c’è anche la Casa dei Sogni, complici le numerosissime pellicole di cui è oggi posseditrice dopo l’acquisizione della 20th Century Fox. Tuttavia la Disney non sembrerebbe essere ben disposta nei suoi confronti in seguito alle numerose stoccate ai suoi supereroi.

Precedentemente era stato fissato un incontro tra il CEO Disney, Bob Iger, e il regista di The Irishman, ma a detta dello stesso regista, se all’inizio gli Studios di Topolino erano più che favorevoli all’idea, adesso le trattative sembrerebbero essere arrivate ad un punto di stallo, cosa che potrebbe infiammare ulteriormente una discussione già di per sé rovente.

Avremmo dovuto incontrarci qualche tempo fa, ma poi tutto questo è venuto a galla, quindi avremo parecchio in più di cui parlare.” afferma il regista, in attesa di fissare un incontro con i vertici della Disney la quale, sebbene affermi di essere ancora interessata a fissare un appuntamento con Scorsese, sembra stia tergiversando nell’attesa di ulteriori sviluppi.

Insomma, non sembra vedersi la fine di questo dissing tra magnati del cinema e se da un lato la convivenza di queste due visioni sembra essere impossibile, singolarmente le controparti prosperano come non mai: da un lato le uscite Marvel sono in costante aggiornamento, mentre dall’altro Scorsese è già pronto a girare il suo prossimo film.

Fonte : Everyeye