Gregoretti, Matteo Salvini: “Mi incarcerino pure, ho solo difeso il mio Paese”

Matteo Salvini depositerà entro domani la sua memoria difensiva sul caso Gregoretti, in cui è indagato per sequestro di persona, alla Giunta delle immunità parlamentari. “Amici, entro domani depositerò le mie memorie difensive in Senato perché rischio un processo e una condanna a 15 anni di carcere dopo aver bloccato, da Ministro dell’Interno, uno sbarco di immigrati da una nave. Che i Senatori decidano secondo coscienza se ho difeso l’interesse nazionale oppure no, non ho paura della sinistra e delle sue vendette. Sto studiando vita e opere di Silvio Pellico…! Mi processino e mi incarcerino pure se credono, ho sempre agito a difesa del mio Paese e della sicurezza degli Italiani. E lo rifarei, anzi lo rifarò, mille volte“, commenta il segretario della Lega.

La prossima riunione della Giunta è programmata per il prossimo 8 gennaio. Era stato lo stesso Salvini ad annunciare di rischiare fino a 15 anni di carcere per il caso Gregoretti: “Viene trasmesso al presidente del Senato che Salvini sarebbe colpevole di reato di sequestro di persona aggravato, avendo abusato dei suoi poteri. Rischio fino a 15 anni di carcere“, aveva affermato leggendo la lettera inviatagli dalla Procura di Catania e firmata dal presidente del tribunale dei ministri Filippo La Mantia.

Lo scorso 18 dicembre il tribunale dei ministri di Catania ha infatti chiesto al presidente del Senato l’autorizzazione a procedere per sequestro di persona nei confronti di Salvini per il blocco, lo scorso luglio, della nave della Guardia Costiera italiana Gregoretti, che a bordo trasportava 131 migranti tratti in salvo dopo un naufragio nel Mar Mediterraneo.

Secondo i giudici, Salvini avrebbe violato il decreto sicurezza bis, il quadro normativo fortemente voluto proprio dall’ex ministro dell’Interno. Il testo infatti, dispone della possibilità di “limitare o vietare l’ingresso, il transito o la sosta di navi nel mare territoriale, salvo che si tratti di naviglio militare o di navi in servizio governativo non commerciale“: ma la Gregoretti è esattamente una nave militare. Un fattore per cui non sarebbe stato possibile vietarne l’ingresso nel territorio italiano.

Fonte : Fanpage