Kevin Feige su come i Marvel Studios scelgono i registi per i propri film

Dopo aver scelto il personaggio più forte del MCU e rivelato il suo eroe preferito dell’Infinity Saga, durante un panel alla New York Film Academy Kevin Feige ha parlato anche dei criteri che i Marvel Studios seguono nella scelta per i registi dei propri film.

Queste le parole dell’acclamato produttore, che ha parlato di due importanti aspetti da tenere in conto:

Il nostro criterio si basa essenzialmente su due grandi, importanti concetti. Un regista per attirare la nostra attenzione deve aver fatto qualcosa di grande, ma non grande a livello di budget. Può trattarsi di uno show tv particolarmente arguto, com’è stato nel caso dei fratelli Russo. Oppure può trattarsi di un piccolo film indipendente di successo, come per il Cop Car di Jon Watts, che ha poi diretto i nostri film di Spider-Man. O Chloé Zhao, che ora sta lavorando a Gli Eterni, e che prima aveva diretto The Rider. Deve trattarsi di qualcosa che è in grado di mostrarci chi è quel regista e quale potenziale nasconde, cosa può fare.

Feige ha continuato, illustrando il secondo criterio: “Poi a quel punto ci saranno un sacco di riunioni, pensate per constatare se, da un punto di vista creativo, con quel regista o quella regista che abbiamo scelto ci troviamo o meno sulla stessa lunghezza d’onda, dato che si tratta di una persona con la quale da quel punto in poi dovremmo interfacciarci notte e giorno per i successivi, non so, tre anni, o comunque un considerevole lasso di tempo. Le cose importanti per noi sono queste, l’aver realizzato un’opera significativa, di qualsiasi genere e a qualsiasi livello di budget, e il trovarsi sulla nostra stessa lunghezza d’onda.

Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti.

Fonte : Everyeye