Alluvione e frane a Jakarta: 26 vittime e oltre 62mila evacuati (Video)

Negli ultimi giorni, piogge torrenziali hanno rilasciato sul territorio eccezionali quantità d’acqua. Oltre alla capitale, le aree maggiormente colpite dall’alluvione sono i distretti di South Tangerang, Tangerang City e Lebak, nella provincia di Banten; Bekasi e Bogor in quella West Java. Cittadini chiedono le dimissioni del governatore.

Jakarta (AsiaNews) – È di 26 vittime ed oltre 62mila evacuati il bilancio provvisorio della devastante alluvione che nelle ultime ore ha colpito vaste aree della Regione speciale della capitale Jakarta. Lo annuncia l’Agenzia indonesiana per la mitigazione dei disastri (Bnpb) nel suo ultimo bollettino. Causati dalle piogge torrenziali, che tra negli ultimi due giorni hanno rilasciato sul territorio eccezionali quantità d’acqua, allagamenti e frane hanno provocato l’interruzione dei servizi di trasporto pubblico e dell’energia elettrica in gran parte della città. Le squadre di soccorso continuano senza sosta le operazioni di salvataggio, mentre le autorità avvertono che il maltempo proseguirà fino al prossimo 7 gennaio.

Oltre alla capitale, le aree maggiormente colpite dall’alluvione sono i distretti di South Tangerang, Tangerang City e Lebak, nella provincia di Banten; Bekasi e Bogor in quella West Java. Alcune delle vittime sono annegate, mentre altre sono state travolte da frane. Quattro persone sono morte fulminate, mentre tre hanno perso la vita per ipotermia. In molte parrocchie di Jakarta, le messe programmate per la solennità di Maria Santissima Madre di Dio sono state annullate. L’acqua ha allagato le chiese di St Maria Kusuma Karmel (Mkk) a Meruya di Joglo (West Jakarta) e Calvari a Lubang Buaya di Pondokgede (distretto di Bekasi, foto 4).

L’Agenzia indonesiana di Meteorologia, Climatologia e Geofisica (Bmkg) definisce “estremamente anormali” le precipitazioni degli ultimi giorni ed individua un altro fattore per il disastro: l’innalzamento dei livelli del mare, che ha riversato ulteriori quantitativi d’acqua nei canali di Jakarta. Per il presidente indonesiano – Joko “Jokowi” Widodo – ed il ministero dei Lavori pubblici e dell’Edilizia popolare sostengono, la principale causa è rappresentata dalle condizioni in cui versa il letto del fiume Ciliwung, che attraversa la città. Nel corso degli ultimi anni, l’ampiezza del suo letto si è ristretta in modo notevole per via della costruzione di grandi complessi residenziali.

Durante il suo governatorato (2014-2017), Basuki “Ahok” Tjahaja Purnama aveva messo a punto un piano per la ricollocazione delle unità abitative, al fine di consentire la pulizia e la manutenzione delle sponde del fiume. L’attuale governatore, Anies Baswedan, ha fermato il progetto senza rendere pubbliche le motivazioni. Il “Ciliwung Normalization Project” si è interrotto a 16 sui 33 chilometri previsti da Ahok. Sui social network, il presidente Widodo, denuncia anche ritardi dal 2017 nella costruzione di sistemi per il controllo delle alluvioni, alcuni dei quali dovuti ai rallentamenti del processo di acquisizione dei terreni da parte delle autorità locali.

Nel frattempo, i cittadini di Jakarta affidano ad internet e social network il proprio disappunto verso l’operato di Baswedan. Sempre più persone chiedono le sue dimissioni, sottolineando come il politico non abbia voluto dar seguito alle buone iniziative del suo predecessore. Inoltre, Baswedan ha più volte sostenuto in pubblico che le piogge dovrebbero “entrare” nel suolo e non essere costrette a fluire attraverso canali di drenaggio e fiumi verso il mare. Parte dell’opinione pubblica accusa il governatore di “lasciare che avvengano disastri a Jakarta” per danneggiare la reputazione di Ahok e soprattutto di Widodo, colpevole di non averlo nominato ministro dell’Educazione.

l’Agenzia indonesiana per la mitigazione dei disastri (Bnpb) e l’Agenzia per la valutazione e l’applicazione della Tecnologia (Bppt) annunciano l’utilizzo di sistemi per modificare il clima, nel tentativo di ridurre l’alta intensità della piogge nell’are della Grande Jakarta. La Bppt spiega che la tecnologia per le modifiche meteorologiche verrà messa in atto facendo cadere al suolo le nuvole che portano pioggia a Jakarta, Bogor, Depok, Tangerang e Bekasi, nello Stretto di Sunda, Lampung e nelle aree limitrofe. L’Agenzia mira ad una riduzione del 30-50% delle precipitazioni che pioveranno sulla Grande Jakarta.

La capitale indonesiana è regolarmente colpita da alluvioni durante la stagione delle piogge. Jakarta e i suoi dintorni ospitano oltre 30 milioni di persone. Nel 2007, più di 50 persone sono morte in una delle inondazioni più mortali nella capitale e cinque anni fa gran parte del centro della città è stata inondata dopo lo straripamento dei canali. Il governo ha annunciato il trasferimento della capitale nella provincia di East Kalimantan (nel Borneo), sebbene il ministero della Pianificazione abbia promesso che il governo investirà 40 miliardi di dollari Usa per modernizzare Jakarta.

[embedded content][embedded content][embedded content]

Fonte : Asia