Samira, giallo nel giallo: è scomparso anche il marito Mohammed

È un mistero senza fine quello che avvolge la storia di Samira El Attar, la donna di 43 anni sparita nel nulla la mattina del 21 ottobre da Stanghella (Padova), dopo aver accompagnato la figlioletta all’asilo e aver fatto visita a una vicina.

A 74 giorni dalla scomparsa della donna, anche il marito Mohammed Barbri risulta irreperibile. A renderlo noto è stato il programma Rai “Storie Italiane” raccontando che ad allertare i carabinieri sarebbero stati i parenti di Samira nella tarda serata di Capodanno. Due settimane fa Barbri era stato iscritto sul registro degli indagati con le accuse di omicidio e occultamento di cadavere.

Il 41enne sarebbe uscito dall’abitazione di via Nazionale a Stanghella la mattina del 1 gennaio, in sella a una bicicletta. Dove fosse diretto, al momento resta ignoto. Si sa solo che avrebbe comunicato ai parenti della moglie di dover sbrigare alcune commissioni.

Dopo la prima ipotesi investigativa che aveva visto aprire un fascicolo a carico di ignoti per il sequestro di Samira, ora è proprio il marito il principale indiziato per la scomparsa della donna.

Barbri si è sempre professato innocente e a più riprese è comparso in televisione e sui media lanciando appelli per ritrovare la moglie. La bambina della coppia, 4 anni, è attualmente con i parenti della madre.

Fonte : Today