[SPOILER] Chris Terrio, co-sceneggiatore de L’Ascesa di Skywalker, su chi può usare la Forza

Arrivati al nono film della saga degli Skywalker, le vie della Forza rimangono ancora misteriose. A tal proposito, è il co-sceneggiatore di Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, Chris Terrio a dare delle delucidazioni.

Ne Gli Ultimi Jedi, era stata disseminata l’idea che chiunque, a dispetto della propria discendenza e molto democraticamente, poteva avere accesso ai poteri della Forza (per esempio, il ragazzino con la scopa, il cui nome pare sia Temiri Blagg).

Nell’episodio IX, L’Ascesa di Skywalker, però, alcuni si sono posti il dubbio che ciò possa essere stato messo in discussione dalla rivelazione che Rey, che nel film precedente era una “nessuno” (proprio come ci avevano lasciato intendere che fosseri i suoi), sia in realtà una Palpatine.

Ma quindi questo potere è ancora a discrezione anche di chi non proviene da una famiglia in cui la “forza scorre potente”?

Ecco cosa ha da dire in merito Terrio: “Ovviamente. Il film, si spera, suggerisce anche che Finn stia scoprendo di poter usare la Forza, e nemmeno in modo marginale. Finn sente la morte di Rey, e in un momento cruciale della battaglia, Finn sente da dove viene il segnale di navigazione. Quindi volevamo iniziare a diffondere l’dea che Finn può usare la forza, come anche altre persone nella galassia. Sì, certo, la galassia è piena di gente che può utilizzare la Forza, e non devi essere uno Skywalker o un Palpatine per poterla utilizzare al meglio”.

E continua: “Ma Luke dice in maniera molto esplicita ne Il Ritorno dello Jedi che “la Forza scorre potente nella mia famiglia” e sappiamo che lì c’è un elemento ereditario della Forza. Perciò, considerando che questa era la storia dei Palpatine e degli Skywalker, almeno questi nove film, abbiamo deciso di focalizzarci sull’elemento familgiare. Rey come discendente di Palpatine non nega l’idea dei ragazzini con la scopa, Finn e altre persone nella galassia possono essere dei grandi utilizzatori della Forza. Qui, semplicemente, la giovane ragazza che abbiamo incontrato in Episodio VII – che ha davvero la struttura di una fiaba – appartiene alla famiglia reale del Lato Oscuro”.

Conclude poi affermando, tra le altre cose, che “non potremmo essere più d’accordo con il dibattito sulla democratizzazione della Forza, ma per gli scopi utili alla nostra storia, noi abbiamo pensato che [quella sulla provenienza di Rey] fosse una risposta più interessante e dall’aria mitica”.

Fonte : Everyeye