CasaPound torna su Facebook: “Vittoria del pensiero non allineato”

CasaPound riapre le porte su Facebook. La pagina, che risulta creata il 26 dicembre 2013, è tornata raggiungibile dopo l’ordinanza del tribunale civile di Roma che ieri ha accolto il ricorso del movimento politico. L’oscuramento sul social network era avvenuto il 9 settembre, ma oggi Facebook conferma: “Abbiamo rispettato l’ordinanza del tribunale e ripristinato la Pagina e il Profilo in questione”.
repCommentoLe persone e le organizzazioni che diffondono odio o attaccano gli altri sulla base di chi sono non trovano posto su Facebook e Instagram. Candidati e partiti politici, così come tutti gli individui e le organizzazioni presenti su Facebook e Instagram, devono rispettare queste regole, indipendentemente dalla loro ideologia”. Gli account erano stati sospesi per aver “violato questa policy”.

La rimozione delle pagine “nere” aveva fatto alzare un coro di critiche, non solo a destra, e dall’altra parte l’assenso contro l’apologia del fascismo e le campagne di odio online. Sentimenti che anche oggi, con la riapertura del profilo di CasaPound, si rincorrono in Rete tra plauso e indignazione per una decisione che oltre ad essere politica investe anche il ruolo che Facebook rappresenta nel dibattito pubblico.


Fonte : Repubblica