Previsioni meteo 3 dicembre, in arrivo vento forte e brusco calo termico

Secondo le previsioni meteo del 3 dicembre l’Italia dovrà fare i conti con una settimana all’insegna dell’instabilità atmosferica, con ampie schiarite che si alterneranno a improvvisi peggioramenti e nubifragi ma la grande novità sarà rappresentata soprattutto da un brusco calo termico che da martedì colpirà soprattutto il nord est a causa dell’irruzione dei venti di Bora dall’Europa orientale. Con l’allontanarsi verso sud della perturbazione responsabile del maltempo delle ultime ore, infatti, sulla Penisola arriveranno intensi venti che porteranno una grande massa di aria fredda dai Balcani che farà calare repentinamente le temperature soprattutto al centro nord e in particolare su Val Padana e medio Adriatico. Avremo quindi le prime gelate in pianura ma in compenso il cielo sarà più limpido. Un nuovo peggioramento è atteso nella seconda metà della settimana quando una nuova perturbazione  perveniente da ovest interesserà prima la Sardegna e poi il Centrosud.

Previsioni meteo 3 dicembre

Nel dettaglio, le previsioni meteo del 3 dicembre indicano quindi progressive schiarite sull’Italia e il ritorno del sole. Al mattino sole sul Nord-Est, Liguria e basso tirreno mentre alternanza di nuvole e schiarite  altrove con qualche pioggia sporadica su basso Lazio, Abruzzo e Puglia. Al pomeriggio la perturbazione in allontanamento colpirà Calabria, Sicilia e Sardegna orientale con brevi piogge o isolati rovesci mentre le nuvole saranno in in graduale attenuazione altrove. Venti in aumento sui settori adriatici centro settentrionali con conseguente calo termico in gran parte della Penisola.

Previsioni meteo 3 dicembre, allerta arancione in Emilia e Veneto

In base alle previsioni meteo, per la giornata di domani, mercoledì 3 dicembre, il dipartimento di protezione civile ha emesso una allerta arancione per rischio idraulico su alcuni settori di Veneto ed Emilia-Romagna e  allerta gialla in altre sei regioni. L’allerta a arancione è riferita in particolare al fiume Po e al territorio dei comuni rivieraschi. L’allerta gialla è per la bassa pianura orientale della Lombardia, la Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Alto Volturno e Matese per la Cmapnia, l’area del Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro per il Molise; i Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri nel Lazio; le zone Nera – Corno, Alto Tevere, Chiascio – Topino  per l’Umbria.

Previsioni meteo per mercoledì

Per la giornata di mercoledì peggioramento in vista per la Sardegna colpita da piogge intense e temporali a causa di una nuova perturbazione che si dirige verso la Penisola e che nelle ore successive colpirà anche il sud. In giornata nubi in aumento infatti anche sulla Sicilia mentre altrove resisterà il bel tempo con prevalenza di sole. Le Temperature saranno in ulteriore calo al Centro-sud

Fonte : Fanpage