Le migliori canzoni di Robbie Williams

Da “Angels” a “Love my life”, le migliori canzoni di Robbie Williams in attesa di conoscere il suo primo album natalizio

A cavallo tra gli 90 e i 2000, Robbie Williams è stato probabilmente l’artista più famoso in Europa. Un successo nato dopo anni tribolati e arrivato dopo l’addio ai Take That. Dopo un avvio in sordina, il brano che cambia radicalmente la sua carriera è “Angels”. Lo straordinario impatto della canzone gli permette di rianimare le vendite del suo primo album da solista inanellando poi una serie di successi indimenticabili. In tutto le vendite delle sue pubblicazioni superano le 80 milioni di copie, con ben dodici album (record assoluto) e nove singoli nella vetta delle classifiche del Regno Unito. Ha vinto 18 BRIT Awards ed è a tutti gli effetti l’artista con più vittorie, il doppio rispetto a tutti gli altri premiati finora (Adele e i Coldplay sono a quota 9 statuette). Nel 2004 fu inserito nella UK Music Hall of Fame e fu eletto più importante artista britannico degli anni novanta. Nel 2006 è entrato nel Guinness dei primati per aver venduto 1,6 milioni di biglietti in un solo giorno per il tour mondiale del 2006. Dieci anni dopo è stato nominato “BRITs Icon” al Troxy di Londra, riconoscimento avuto finora soltanto da Elton John e David Bowie. A tre dal suo ultimo album, ritorna con un album natalizio ricco di grandi sorprese. Venerdì 22 Novembre uscirà “Christmas Present”, diviso in “Christmas Past”, con classici della tradizione, e “Christmas Future”, con brani inediti che vedono la partecipazione di Rod Stewart, Bryan Adams, Jamie Cullum, Tyson Fury e Peter Conway, papà di Robbie Williams. In attesa di scoprire il suo nuovo album, diamo un’occhiata alle canzoni più famose di Robbie Williams:

  • Feel
  • Angels
  • Love my life
  • Better man
  • Come undone
  • Let Me Entertain You
  • Supreme
  • Sexed Up
  • No Regrets
  • She’s the One

Feel

Uno degli album più apprezzati dalla critica e dal pubblico è “Escapology”, uscito nel 2002. Per lanciare il disco fu scelto il singolo “Feel”, brano scelto anche per pubblicizzare un noto marchio automobilistico. Il video mostra Robbie Williams vestito da cowboy in compagnia dell’attrice Daryl Hannah. Il brano ha raggiunto i primi posti in classifica in tutta Europa vendendo in tutto oltre 2 milioni di copie.

Angels

“Angels” è il probabilmente il brano di maggior successo di Robbie Williams. Tratto da “Life thru a Lens”, è il suo singolo più venduto nel Regno Unito. Con 1.210.000 copie vendute è il 48º singolo di maggior successo di sempre nella storia del Regno Unito. Premiata come miglior canzone degli ultimi 25 anni, è stata interpretata da numerosi artisti e cantata dallo stesso Robbie Williams anchein spagnolo. Da poco ha perso la vetta come canzone più richiesta nel Regno Unito per le cerimonie funebri.

Love my life

Dall’album “The Heavy Entertainment Show” Robbie Williams pubblica il singolo “Love My Life”, un brano che ha venduto oltre 25 mila copie in Italia. La canzone è tra le più apprezzate della carriera discografica dell’artista britannico nonostante non abbia avuto un impatto immediato nelle classifiche europee. Un inno alla vita come lo stesso Williams ha raccontato: “Il brano parla di positività e di speranza e di come bisogna sfruttare al meglio la propria vita”.

Better man

Dal fortunato album “Sing When You’re Winning” ha pubblicato come ultimo singolo il brano “Better Man”, registrato anche in lingua spagnola. È stata pubblicata solo in Australia, Nuova Zelanda e America Latina ottenendo un grande successo.

Come undone

Con “Come Undone” Robbie Williams conferma il suo talento e desta scalpore con un video bandito in diversi paesi a causa del suo contenuto. Il brano è stato scritto da Robbie Williams, Ashley Hamilton (figlio di George Hamilton), Boots Ottestad e D. Pierre ed è un singolo estratto da “Escapology”.

Let Me Entertain You

Pubblicato come quinto estratto del fortunatissimo “Life thru a Lens”, “Let Me Entertain You” è stato inserito nella colonna sonora di un famoso videogioco di calcio. Il brano nasce grazie alla visione del film “Rock and Roll Circus” dei Rolling Stones. Robbie Williams e Guy Chambers decisero di puntare ad un brano rock: «Quando iniziammo a buttare giù il demo era già presente in esso un furioso “ritmo jungle”. Era così pesante che mi esaltò molto, e mi eccito ancora adesso se lo ascolto»

Supreme

Nel 2000 Robbie Williams conquista tutti con “Supreme”, brano che usa la base musicale di “I Will Survive” di Gloria Gaynor. Grande successo nel Regno Unito e in Francia dove supera abbondantemente le 200 mila copie, è il terzo singolo estratto dall’album “Sing When You’re Winning”.

Sexed Up

Quarto e ultimo singolo estratto da “Escapology” del 2002, in realtà “Sexed Up” risale addirittura al 1998 quando venne pubblicato come lato B del singolo “No Regrets”. Un brano riproposto da Robbie Williams quattro anni dopo e che originariamente doveva essere registrata da Natalie Imbruglia. La cantante però decise di rifiutarla. Si tratta dell’ennesimo brano entrato nella top ten del Regno Unito. La canzone ebbe un enorme successo in Brasile ed è restato in cima alle classifiche per tre settimane.

No Regrets

Per raccontare l’addio ai Take That, il tempo trascorso nella boy band e le relazioni passate, Robbie Williams scrisse “No Regrets”, rilasciata nel 1998 come secondo singolo di “I’m Been Expecting You”. La canzone è stata scritta da Robbie Williams e Guy Chambers e annovera come voci di supporto quelle di Neil Tennant dei Pet Shop Boys e Neil Hannon dei The Divine Comedy. Il brano è stato spesso dedicato agli altri membti dei Take That ma quando è stato il momento di riconciliarsi ha sostituito la frase “Immagino che l’amore che una volta abbiamo avuto sia ufficialmente morto” con “Immagino che l’amore che abbiamo avuto una volta sia ufficialmente vivo!”.

She’s the One

Canzone dei World Party e scritta da Karl Wallinger, “She’s the One” è una cover e quarto singolo estratto dall’album “I’ve Been Expecting You”. Il brano è diventato il secondo numero uno in Inghilterra e nello stesso singolo era presente anche il brano “It’s Only Us”, realizzato per il videogioco FIFA 2000. Ha venduto oltre 400 mila copie nel Regno Unito e conquistato il premio di “Singolo dell’anno” ai Brit Award 1999.

Fonte : Sky Tg24