Messina, minacce e candeggina addosso alla vicina di casa: arrestati marito e moglie

Sono stati arrestati con le accuse di stalking e lesioni per aver picchiato, minacciato e aggredito con la candeggina la propria vicina di casa. E’ successo nel messinese, dove una coppia di coniugi è finita ai domiciliari. La misura, emessa dal Gip del Tribunale della città siciliana, è stata eseguita dagli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Taormina. Le indagini, partite dopo la richiesta da parte della vittima, hanno evidenziato la “condotta delinquenziale della coppia nell’arco temporale di circa un anno“. La donna aveva vissuto negli ultimi mesi un vero e proprio incubo, confermato anche dalle testimonianze raccolte e dalle registrazioni audio con le continue minacce subite.

Tuttavia, come si legge nell’ordinanza firmata dal Gip su richiesta del pm, non si è trattato solo di minacce perché nel corso degli ultimi mesi “la vittima è stata più volte pedinata e insultata, anche in presenza dei figli minori, e, in un’occasione, anche malmenata. Ad ottobre scorso l’ultimo episodio, forse il più grave, quando le è stata lanciata addosso della candeggina”. Le ragioni all’origine dei dissidi sarebbero riconducibili a problemi di vicinato. Non è la prima volta che si verificano in Italia episodi del genere. Tra i precedenti più eclatanti, si ricordino quanto successo lo scorso luglio a Frosinone, dove un uomo, che è stato poi arrestato, ha gettato benzina nel giardino e avvelenato il cane della suo vicina di casa, mentre ad aprile del 2018 un 60enne è stato denunciato dai suoi vicini per stalking a Varese, per motivi legati alla suddivisione del cortile di casa condiviso.

Fonte : Fanpage