Bollettino di criticità del 08 novembre 2019

Per la giornata di oggi, Venerdì 8 novembre 2019:
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA ARANCIONE:
Veneto: Piave pedemontano
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE:
Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali
Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Bolzano
Veneto: Piave pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Alto Piave
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
Emilia Romagna: Bacini emiliani centrali, Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani orientali
Friuli Venezia Giulia: Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino del Livenza e del Lemene, Bacino di Levante / Carso
Lombardia: Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Bassa pianura occidentale
Veneto: Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Livenza, Lemene e Tagliamento
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Bacino dell’Aterno, Marsica, Bacino Alto del Sangro
Emilia Romagna: Bacini emiliani centrali, Bacini emiliani occidentali
Lazio: Bacini Costieri Nord, Bacini Costieri Sud, Roma, Appennino di Rieti, Bacino Medio Tevere, Bacino del Liri, Aniene
Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro
Toscana: Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Valtiberina, Ombrone Gr-Costa, Arno-Costa, Valdichiana, Etruria
Umbria: Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Medio Tevere, Alto Tevere, Chiascio – Topino
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Bacino dell’Aterno, Marsica, Bacino Alto del Sangro
Campania: Basso Cilento, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Alto Volturno e Matese, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Tusciano e Alto Sele, Piana Sele e Alto Cilento
Emilia Romagna: Bacini romagnoli, Bacini emiliani centrali, Bacini emiliani orientali
Friuli Venezia Giulia: Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino del Livenza e del Lemene, Bacino di Levante / Carso, Bacino montano del Tagliamento e del Torre
Lombardia: Laghi e Prealpi Varesine, Valcamonica, Laghi e Prealpi orientali, Orobie bergamasche, Lario e Prealpi occidentali, Appennino pavese
Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro
Sardegna: Bacini Montevecchio – Pischilappiu, Iglesiente, Gallura, Bacino del Tirso, Logudoro
Toscana: Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Valtiberina, Ombrone Gr-Costa, Arno-Costa, Valdichiana, Etruria
Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Trento
Umbria: Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Medio Tevere, Alto Tevere, Chiascio – Topino
Veneto: Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Livenza, Lemene e Tagliamento

Per la Provincia Autonoma di Bolzano il bollettino riguarda solo la valutazione del rischio idrogeologico e idraulico, non essendo ancora il rischio temporali oggetto di valutazione secondo le Indicazioni Operative del Capo Dipartimento della Protezione Civile del 10 febbraio 2016 inoltre la criticità per domani è da intendersi fino alle ore 12.00; Regione Basilicata: come disposto con nota prot. N. 56425/24AF del 01/04/2019, per l’area della frana di Pomarico, di cui all’O.C.D.P.C. n. 578 del 21/02/2019, i livelli di allerta previsionali vanno incrementati di un ordine, pertanto, data come allerta minima GIALLA, in caso di situazione previsionale per BASI B ed E2 gialla, per l’area frana di Pomarico il livello di allerta corrispondente sarà ARANCIONE; per situazione previsionale per BASI B ed E2 arancione, il livello di allerta corrispondente sarà ROSSO; Regione Campania: la criticità per domani per la zona di allerta 2 è da intendersi gialla fino alle ore 09.00 a seguire assenza di criticità, mentre la criticità per domani per la zona 7 è da intendersi a partire dalle ore 09:00.

Fonte : Protezione Civile