Marte e la cometa: è italiana la del giorno della Nasa

La foto del giorno del primo novembre, selezionata dalla Nasa, è per la quinta volta nel 2019 uno scatto italiano. L’immagine mozzafiato, scattata dall’astofilo Rolando Ligustri, dell’Unione Astrofili Italiani (Uai), cattura una cometa avvolta da un bagliore azzurro nel suo passaggio ravvicinato a Marte, ben visibile al centro dello scatto e attorniato dalla luce rossastra.
La protagonista dell’Apod (Astronomy Picture of the Day) è la cometa Siding Spring (C/2013 A1), che nello scatto sembra un’astronave partita dal Pianeta Rosso alla conquista di altri Mondi. L’immagine proietta gli osservatori nella trama di ‘Guerra dei mondi’, l’opera letteraria più famosa dello scrittore inglese Herbert George Wells, incentrata sullo sbarco di extraterrestri bellicosi sulla Terra e sul conseguente panico che si diffonde sul Pianeta.

La foto nel dettaglio

“Non è una bufala, questa cometa è davvero arrivata entro 86.700 miglia circa da Marte, circa 1/3 della distanza Terra-Luna”, si legge sul sito della Nasa dedicato all’Astronomy Picture of the Day. “La stella bluastra 51 Ophiuchi è in alto a destra e la cometa sta appena emergendo dal bagliore luminoso del Pianeta Rosso”, scrivono gli esperti. Per l’Unione Astrofili Italiani, come accennato in precedenza, si tratta del quinto scatto dell’anno eletto come foto del giorno dalla Nasa. “L’anno 2019 sarà ricordato come un anno fortunato per l’astrofilia italiana”, ha dichiarato l’Uai citando gli astrofotografi Dario Giannobile, Marcella Giulia Pace e Giorgia Hofer.

Foto di Marte scattata da Rolando Ligustri, dell’Uai (Nasa)

Chi è Rolando Ligustri?

Si tratta del decimo riconoscimento di tale portata per Rolando Ligustri, esperto del Friuli che dal 1986 regala agli appassionati di astronomia scatti mozzafiato che hanno come principali soggetti proprio le comete. Per realizzarli Ligustri si serve di un sistema remoto e robotizzato, che comprende dei telescopi stanziati negli Stati Uniti e in Australia. “Questa scelta è quasi obbligatoria visto che ormai in Italia è sempre più difficile trovare luoghi scuri dove poter fotografare questi affascinanti oggetti del Cielo”, spiegano gli esperti dell’Uai. Il suo primo scatto è quello in cui ha immortalato la cometa di Halley. 

La Nasa ha registrato i suoni di due ...

La Nasa ha registrato i suoni di due ...


Fonte : Sky Tg24