Guido elmi: La Mia Legge, il disco del grande discografico.
Esce oggi il primo album di Guido Elmi, storico produttore e produttore artistico di Vasco e altri grandi della musica italiana.
di Christian Tipaldi 22/01/2016 20:20

 

 

 

Qualcuno diceva che bisogna stare attenti ai propri desideri perché, prima o poi, si avverano. Ecco, questa è la situazione: un sogno che si avvera". La frase di apertura dello show case di presentazione del primo album di Guido Elmi la dice lunga. Produttore musicale di tanti artisti italiani, da Vasco Rossi, con cui collabora da oltre 30 anni, a Edoardo Bennato, Skiantos, Stadio e molti altri, Guido Elmi ha suonato e arrangiato il suo lavoro d'esordio insieme a Vince Pastano, chitarrista di Vasco e Luca Carboni. Dal primo ascolto gli 11 brani i brani vivono di armonie proprie, chitarre libere e tappeti che cambiano tonalità con una puntualità assoluta, uno sguardo a tratti duro a tratti malinconico, intimo un lavoro che entra nel personale dell’autore, la famiglia, la bellezza…che è un’arma bianca piantata nel mio cuore (cit.). "Scrivo da tempo, ma finora non mi piaceva la mia voce - racconta Elmi -, non avevo trovato la tonalità giusta. Ora ho scoperto una voce da crooner e così ho realizzato il mio sogno". Un anno e mezzo circa per dare alla luce questo disco, con sonorità che spaziano dal gothic-metal al jazz, passando per la musica classica alle ballad. Fumi JuJu colpisce per le sonorità e le chitarre sempre attente di Vince Pastano, chitarrista arrangiatore e co-produttore aristico dell’intero progetto che risulta essere molto gradevole. Guido Elmi si mostra senza veli, e si dimostra davvero un tormentato incauto e romantico, decadente e velleitario che si ciba della malinconia, dal carattere sensibile ma anche determinato e in questo album sono i giusti ingredienti per un successo garantito.